Accordarsi nello Yoga...

pratichiamo in sincronia.

In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
 la luce splende nelle tenebre
e le tenebre non l’hanno vinta.

(Giovanni 1,4-5)

ISTRUZIONI PER L'USO:

Benvenuto/a,

A seguire ti aspetta la proposta di pratica, formata da due momenti distinti e consequenziali:

  • Meditazione

  • Ashtanga Yoga

La proposta di oggi si svolgerà in questo modo:

Inizia a leggere la traccia scritta seguendo le indicazioni al fine di prepararti fisicamente, mentalmente e spiritualmente a quello che stai per fare.

Ricordati che è sempre molto importante che tu ti sia dedicato del tempo e dello spazio adatto per praticare.

Tutta la proposta per intero avrà una durata di circa 2 ore. Tuttavia se ritieni di non avere tutto questo tempo a disposizione, ti invitiamo a seguire la proposta almeno fino alla traccia audio MEDITAZIONE compresa.

Seguendo le indicazioni scritte arriverai alla prima traccia audio MEDITAZIONE che oggi ti accompagna in uno spazio dedicato al Raccogliere ed Accogliere.

Completata la meditazione, prendenditi il tempo di cui hai bisogno, e poi inizia a praticare seguendo la proposta ASHTANGA YOGA.

Qui spetta a te la scelta:

  • Se sei un praticante esperto scegli la traccia: PRIMA SERIE COMPLETA.

  • Se sei un praticante intermedio segui la traccia: PRATICA GUIDATA

  • Se sei principiante o comuque senti il bisogno di fare una pratica con meno posizioni scegli la traccia: ASHTANGA YOGA PRINCIPIANTI

Viste le caratteristiche dell'ashtanga yoga e l'intensità e la dinamicità della pratica, è fondamentale che tu legga quanto segue:

IMPORTANTE!

La proposta di pratica ASHTANGA YOGA è pensata per praticanti di ashtanga Yoga con già un minimo di  esperienza pregressa, nel rispetto del loro attuale livello (esperto, intermedio, principiante). Se decidi di seguirla fallo con totale serenità e soprattutto se non sei già praticante di ashtanga e/o non hai una pratica già consolidata, non scappare se le indicazioni ti sembrano fuori dalla tua attuale portata e comprensione. Rimani finchè riesci e poi adagio datti il tempo per rilassarti, respirare ed uscire con calma dalla pratica.

Per semplificare ricordati di stampare la scheda con le posizioni dell'ashtanga e di stampare o visionare prima di iniziare a praticare la scheda con il nome delle posizioni che compongono la traccia audio (solo per i praticanti principianti, pagina ASHTANGA YOGA PRINCIPIANTI)

Buona pratica!

Con Gioia e Gratitudine

Tommaso per Kyem

Domenica 28 marzo ore 10:00    Raccogliere ed Accogliere  

Prepara lo spazio della pratica con cura ed attenzione, assicurandoti che sia intimo, silenzioso. E' importante che questo sia un momento dedicato a te.

Stendi con cura il tappetino ed utilizza un cuscino, una coperta ripiegata o uno zafu per la meditazione se ti fa piacere o sei solito utilizzarli durante i tuoi momenti di ascolto. Questo ti aiuterà a mantenere una posizione più confortevole e più a lungo.

Tieni il supporto virtuale che hai scelto per seguire la pratica (pc o telefono) vicino a te ma non lasciarti disturbare.

Tieni a portata di mano una penna ed un taccuino o un foglio, ti torneranno utili più avanti.

Prepara una ciotola con l'acqua e mettila davanti a te. Di fronte poni una candela accesa.

Siediti a terra portando i glutei sul cuscino o direttamente sul tappetino, sentendo l'appoggio sugli ischi.

Incrocia le gambe trovando una posizione a te confortevole.

Ascolta il peso del corpo, bilancia l'inclinazione della colonna vertebrale fino a sentirti dritto ma senza sforzo.

Respira.

Accogli i suoni che arrivano dall'esterno provando ad integrali al tuo ascolto. Affina sempre più il tuo ascolto, raggiungendo i suoni lontani e quelli vicini.

Guarda la candela, osservane i contorni, il movimento, la luce.

 

Accogliere per raccogliere

Cosa avviene dopo la seminagione?

Il raccolto? No, il raccolto è l'atto conclusivo.

La maturazione del frutto? No, la maturazione è il passaggio decisivo che predispone al raccolto.

L'impollinazione, la fioritura, lo sviluppo della pianta, la nascita del germoglio? No, queste sono tutte fasi indispensabili ma che non basterebbero al seme per esprimere la potenza di Vita che è in lui.

Dopo la seminagione giunge il tempo dell'Accoglienza.

Accogliere con spirito risoluto e flessibile che il tempo del seme sta passando per lasciare lo spazio al tempo della crescita. Accogliere senza aspettarsi nulla in cambio. Accogliere come motore cardiaco primario verso ogni impulso del vivere.

Accogliere significa riconoscere che in noi stessi ci può essere spazio per il prossimo e che spesso il nostro prossimo siamo proprio noi stessi, in tutte le varianti di noi che non conosciamo o non accettiamo.

Per accogliere è fondamentale accettare ed accettarsi, imparando a deporre le brutali armi del giudicare che troppo di sovente utilizziamo contro noi stessi e gli altri.

Accettare che le cose e gli eventi del mondo, assumono sembianze e prendono direzioni che possono non essere in sintonia con noi, ma non per questo devono trasformarsi in inibitori alla nostra felicità.

Accettare non significa rassegnarsi o soccombere.

Accettare può essere la risorsa per vivere il cambiamento nella direzione che sentiamo essere la nostra; la direzione che decidiamo di prendere; oppure la spinta per cambiare la direzione presa se non la sentiamo più in risonanza con noi.

Giudicare, divide.

Accogliere ed accettare Unisce.

Andare in sfida verso o contro qualcuno e qualcosa, divide.

Accogliere ed accettare Unisce.

La Paura, divide.

Accogliere ed accettare con sguardo amorevole sopra gli eventi delle vita, Unisce.

Le leggi dell'uomo, le religioni, le ideologie, dividono.

Accogliere ed accettare con cuore aperto, oltre ogni costruzione della mente, Unisce.

Il mondo utilizza la guerra e la paura come forma di divisione.

la Vita nutre le sue creature attraverso l'accoglienza, come forma di unione.

Il mondo pone enfasi al distanziamento e all'annullamento di ogni forma di condivisione.

La Vita cresce e si moltiplica attraverso la condivisione, lo scambio, l'accoglienza.

Il mondo utilizza la forza con i pugni chiusi e le regole ferree.

La Vita esprime la sua potenza attraverso gli abbracci e la pelle.

All'interno di un pugno chiuso puoi contenere solo il buio dell'inganno.

All'interno di un abbraccio puoi far vivere le galassie.

Quando doni un abbraccio, sciogli il mortale veleno dell'indifferenza e della diffidenza; quando ricevi un abbraccio scopri ogni volta la bellezza di essere accolto.

Un bambino che nasce non chiede di essere compreso, ma gioisce nell'essere accolto.

Un desiderio che giunge nel cuore non chiede di essere subitamente realizzato, ma si illumina nel momento in cui viene accolto.

La bellezza di un tramonto trionfa nel momento in cui viene letta con gli occhi e con il cuore di chi la puo accogliere.

La terra accoglie la neve quando cade senza far rumore.

Il litorale accoglie l'onda che giunge dalle profondità.

Accettare noi stessi e gli altri per quello che siamo; accogliere noi stessi e gli altri in potenti abbracci; scambiarci la pelle ed il respiro, può essere molto contagioso. Può contagiarci di quella meravigliosa capacità che è imparare a raccogliere quello che abbiamo seminato.

Se desideri raccogliere il frutto del tuo vivere, semina nella Luce ed accogli e condividi a mani aperte.

MEDITAZIONE

La traccia audio MEDITAZIONE ti porta attraverso un percorso di ascolto. Ascolto del respiro, ascolto delle tue sensazioni. Ascolto dei tuoi dialoghi interiori. Ascolto dei tuoi desideri e scelte.

Sentiti sereno ed indipendente. 

La meditazione è un percorso intimo che ognuno può fare solo per se stesso. Le tecniche sono solo espedienti, strumenti per intraprendere questo percorso. Ma  è assai difficile guidare una meditazione in modo efficacie e lo è ancora di più con l'utilizzo del virtuale. Rimani vicino a te stesso e fai il tuo percorso. Con serenità, dolcezza  e calma.

IMPORTANTE:

Scegli con cura il posto dove farai la pratica di ascolto, assicurati che sia silenzioso e protetto. Siediti scegliendo una posizione stabile e confortevole.

Meditazione
00:00 / 43:59

Quando riapri gli occhi, torna a guardare la fiamma della candela davanti a te. Osservane il movimento, i contorni.

Riprendi adagio sintonia con il corpo e muovi dolcemente le articolazioni principali; collo, spalle, polsi, bacino, anche, ginocchia, caviglie.

Porta le mani nella ciotola di acqua fresca che hai posto davanti a te e rinfrescati il volto, gli occhi.

Prenditi il tempo di cui hai bisogno e poi annota nel taccuino provando a rispondere con semplicità a queste 2 domande:

  • Cosa è per me l'accoglienza e cosa voglio raccogliere adesso?

  • Quali sono i miei desideri, cosa veramente desidero per me adesso?

Quando vuoi inizia a praticare seguendo le indicazioni che seguono.

ASHTANGA YOGA

 

  • Se sei principiante scegli la traccia audio ASHTANGA YOGA PRINCIPIANTI (clicca qui)  

  • Se sei un praticante intermedio scegli la traccia audio PRATICA GUIDATA (clicca qui)

  • Se sei un praticante esperto scegli la traccia audio PRIMA SERIE COMPLETA (clicca qui)

Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli.

(Matteo 11,25)

KYEM - P.IVA 02374930507  © SEMI 2019